NON CI SONO PIU’ SOLDI al Caffé basaglia

Pubblicato il 25 settembre 2013
No comments yet
NON CI SONO PIU’ SOLDI al Caffé basaglia

Venerdì 27 settembre Caffé Basaglia ore 21,00

Proiezione del documentario NON CI SONO PIU’ SOLDI

Persone e storie dei servizi a bassa soglia in tempi di crisi (2012, 50 minuti)

di Susanna Ronconi, Angelo Artuffo e Sergio Fergnachino;

realizzato da Videocommunity

in collaborazione con

COBS – Coordinamento Operatori Servizi Bassa Soglia del Piemonte

e con il sostegno di DAI, donne Aids Informazione.

Dove eravamo rimasti? Ai tagli, alla chiusura di servizi, alla difficoltà di accesso al welfare per i più fragili, agli stipendi intermittenti degli operatori… e alla mobilitazione, all’informazione, alla proposta. Riprendiamo da lì. Rivediamoci, aggiorniamoci, confrontiamoci su cosa ci aspetta per l’autunno. Vediamoci al Basaglia venerdì 27 settembre  alle 21

E informiamo chi nel welfare non ci lavora ma è un/una cittadino/a che ne vuole sapere di più.

Un documentario-inchiesta sui servizi a bassa soglia, quei servizi che accolgono i bisogni primari di vita delle persone. Il progetto documentaristico nasce dall’unione e collaborazione fra diversi soggetti: un gruppo di operatori i COBS, Coordinamento Operatori dei Servizi di Bassa Soglia, un giornale di strada Polvere, un gruppo di persone che a questi servizi si rivolge e un’associazione di video maker Videocommunity. I narratori della storia Angela e Gabriele, che hanno avuto esperienza diretta dei servizi a bassa soglia, ci accompagnano nel mondo dei senzatetto decidendo di tornare sulla strada per vedere cosa succede, per capire come vivono i clochard, cosa fanno e cosa stanno organizzando. Il giornale Polvere ne raccoglie le storie, denuncia e fa circolare la rabbia e le idee, mentre Videocommunity documenta con le immagini. I narratori ci guidano all’interno della realtà dei senzatetto da cui prende vita un ritratto collettivo di denuncia.

La crisi e la politica della crisi stanno uccidendo il welfare. Lo sanno gli operatori che ci lavorano, e si trovano servizi, ore e posti di lavoro e stipendi tagliati, e lo sanno i cittadini che ai servizi si rivolgono, per avere quello stretto necessario per la vita che, si diceva non molto tempo fa, dovesse essere garantito a tutti. I servizi a bassa soglia sono quei servizi che accolgono i bisogni primari di vita delle persone, sono frontiera e immagine della nostra società. Il video è una narrazione individuale e corale insieme, che attraversa la Torino dolente e dignitosa, critica e rabbiosa di chi dalla crisi è minacciato nella sua nuda umanità. Un lavoro condiviso, un’alleanza, una narrazione che è prima di tutto un atto sociale.

Non ci sono più soldi è distribuito da Videocommunity con licenza

Creative Commons: Attribuzione, Non commerciale, Non opere derivate.

Scrivi un commento